I Vostri

Il prezzo di essere donna

5 Giugno 2019

Ingiustizie

Il tema della settimana scelto dai vostri racconti e dalle richieste ricevute è l’ingiustizia.

Tema delicato dalle mille sfaccettature che coinvolge persone di ogni età ed estrazione sociale; mi voglio soffermare a considerare solamente le ingiustizie che coinvolgono le donne nei loro primi 50 anni di vita, Proprio voi che vi siete rivolte a me.

Ragazze molto giovani denunciano iniquità di voti durante le interrogazioni scolastiche, giovani donne appena inserite nel mondo del lavoro lamentano prevaricazioni, donne con carriere ormai consolidate protestano angherie e torti da superiori e colleghi. Per non parlare poi degli stupendi piu’ o meno in regola che vengono elargiti in base a simpatia, antipatia, bellezza e conoscenze.

Sicuramente ricevero’ molte critiche per cio’ che sto per scrivere ma il bello del nostro blog è dar voce anche a chi non concorda con noi…anzi sono proprio i ben venuti.

Nonostante questo periodo storico sia caratterizzato da un’evoluzione velocissima in tutti i campi le donne sono sempre un po’ in difficoltà a mantenere quei traguardi che con tanta fatica hanno conquistato. A volte a metterle alle strette sono proprio delle altre donne, a volte uomini che non accettano un rapporto alla pari che potrebbe solo portare un valore aggiunto alle relazioni di qualsiasi genere siano (lavoro o private).

Brutto quando si tratta di competizione tra donne ma purtroppo parlo di realtà quotidiane. Per esperienza personale è molto piu’ semplice relazionarsi con il genere maschile piuttosto che con quello femminile. Pur avendo vite diverse, background differenti e età variabili la competizione per alcune donne è innata.

L’aiutarsi reciprocamente, la famosa solidarietà, la comprensione.. sono mere fantasie o belle parole. Quante di noi sono state tradite o hanno subito un’ingiustizia anche dalle amiche?

Dietro ai sorrisi di circostanza e a faccine sorridenti si nascondono inaspettate cattiverie ed è proprio in quel momento che a scuola una bella ragazza viene tacciata di essere oca a prescindere dall’impegno nello studio che ci mette…e per carità ad essere anche ben fatte fisicamente….siate pronte ad accogliere tutte le cattiverie del mondo! (da leggersi ironico)

Sul lavoro stesso scenario se sei troppo semplice, bruttina o eccessivamente carina pagherai il prezzo per questo “dono di natura”, ti sarà piu’ difficile essere presa sul serio dal capo che parlandoti farà sempre scivolare l’attenzione sulla camicia o sulla gonna appena ti girerai per uscire dal suo ufficio e dalle colleghe che invece di ascoltarti cercheranno di capire dove hai comprato quelle scarpe che slanciano così bene la tua gamba.

Auspicandoci di incappare il meno possibile tra le grinfie di queste donne represse per mille motivi e uomini poco soddisfatti da cio’ che hanno a casa  …vi auguro una buona giornata.

Si a volte sono cattivella ma la verità non puo’ essere sempre tenuta nascosta.

RICORDATEVI  Il detto «Nel bene o nel male, purché se ne parli» parafrasa un brano de Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde (1890): «There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about».

Quando qualcuno non ci riconosce dei pregi e veniamo sottoposti ad ingiustizie è la Gelosia che parla!