I Nostri Rubriche

Io prima di te

14 Giugno 2019

non solo un film.....

Produzione Cinematografica: 2016 diretto da Thea Sharrock - tratto dall'omonimo libro di Jojo Moyes.

Protagonisti la deliziosa Emilia Clarke e l’affascinante Sam Claflin

A volte un film non ha solo un fine edonistico e non dovremmo limitarci solo a guardalo.
Questa é una di quelle produzioni cinematografiche che lascia il “sospiro” e degli insegnamenti esattamente come i libri che quando termini sei triste, perché sai che per un po’ non troverai null'altro da leggere che ti prenda così tanto.

Prima di vederlo ero decisamente prevenuta per la troppa pubblicità che ne avevano fatto.
inaspettatamente è risultato essere uno dei più bei film romantici di sempre.

Dietro ogni atteggiamento duro, cinico e spietato del protagonista si cela un'incolmabile incapacità di accettazione.
Succede anche quotidianamente nella realtà. Quante persone sono troppo incentrate su se stesse e aggrovigliate nei propi problemi da non voler mostrare la parte piu' vera perchè li renderebbe vulnerabili.
Brave le donne che restano perché comprendono, brava la protagonista a credere che “un sorriso e una tazza di buon the a volte possano fare un miracolo” ed ancora un applauso a lui che dopo avere fatto di tutto per farla scappare...si é arreso ad un sentimento che va al di là della pura bellezza fisica.
Peccato che a volte le persone debbano vivere il peggio per capire che hanno già tutto proprio a portata di mano.

Favoloso racconto di un amore cresciuto spontaneamente e che supera la fisicità,  che trova completezza nonostante numerose differenze tra i due protagonisti.
Fermiamoci a pensare che quando qualcuno ci mette di buon umore e riesce a farci sembrare tutto piu’ semplice forse quella persona ha un peso importante nella nostra vita. Riconosciamolo senza darlo per scontato.

Emilia Clarke una favola di donna con due occhi che recitano da soli; una di noi. Non particolarmente fisicata, tratti somatici importanti ed eccessiva in tutto. Favolosa nella sua completezza e in un ruolo nemmeno così semplice che deve interpretare.
"Non hai mai amato qualcosa da matti Clark?" chiede Will all’incantevole protagonista..... e io chiedo a voi. Avete mai amato qualcuno davvero?

Will solo dopo molto tempo capirà che l’amore che pensava unico, irripetibile e che piangeva perché perduto non era un amore ma un’attrazione fisica oltre ogni limite, forse anche un'ossesione….solo dopo, molto dopo e forse già troppo tardi capirà chi ha amato veramente e con quanta tenerezza.

La vita ci indica la strada...ma la lezione dobbiamo essere in grado di coglierla da soli.

Se vogliamo il meglio…il meglio dobbiamo credere che esista.

Buona ricerca amiche!

 

No Comments

    Leave a Reply