Bellezza e Forma Fisica I Nostri

La più bella del reame

30 aprile 2019

“Essera la piu’ bella!” era già il problema per la matrigna di Biancaneve nel lontano 1937 (CdP. Disney) figurarsi ai giorni nostri…a 18 anni le ragazze chiedono come regalo le tette, nasi e labbra nuove di zecca; le macchine evidentemente non vanno piu’ di moda.

Non ho assolutamente nulla contro la chirurgia estetica ma…tutto sempre con moderazione, cum grano salis

Tristissimo vedere trasformarsi delle vere bellezze naturali in sorelle separate alla nascita di  Michael Jackson e mi spiace constatare che alcune ragazze non sappiano godersi il bello della loro età perché preferiscono assomigliare a donne molto piu’ adulte,  dai visi già navigati che necessitano di iniezioni di botox ogni 6/8 mesi per evitare l’effetto prugna secca.

Vogliamo parlare dei sederi ai quali vengono applicate le protesi ? Proprio quelle protesi che se solo si sbaglia a sedersi in moltissimi casi si sono spostate trasformando i nostri lato B da urlo in orridi davvero zero sexy!

La chirurgia estetica aiuta moltissimo chi ha delle imperfezioni che minano l’autostima, sono davvero favorevole all’utilizzo dei filler per dare volume e armonia al viso, ad un labbro sottile, ad uno zigomo. Sono anche favorevole alle iniezioni di vitamine o botox in alcuni casi.

Quello che penso sia deleterio è il post prima seduta …. è li che il libero arbitrio sfugge al controllo (def. Il libero arbitrio è il concetto filosofico e teologico secondo il quale ogni persona ha il potere di scegliere da sé gli scopi del proprio agire e pensare) .

Ahimè spesso dopo una prima seduta di qualsiasi genere dal chirurgo ci si torna una seconda volta per perfezionare il lavoro, una terza per una “pompatina ulteriore”…massi dai anche una quarta, una quinta e una sesta volta….e così via ogni scusa è buona e diventa un circolo vizioso. Non ci si accontenta piu’ del risultato ottenuto e da qui….le labbra a canotto sproporzionate rispetto al viso, tette rigide con capezzoli storti per via dell’utilizzo di protesi troppo grosse rispetto al tronco superiore del nostro corpo…e i famosi “sederi roteanti”.

Perché non enfatizzare invece le nostre occhiaie esattamente come la super sexy attrice Valentina Lodovini o l’eterea Carolina Crescentini?

Perché non comprare completini intimi che mettano in risalto le nostre tante o poche curve.

Perché non imparare a vestirci in modo tale da risaltare i nostri punti fisici di forza (un calzone slimfit per  gamba particolarmente lunga, una scollatura profonda per un seno sodo, una scollatura sulla schiena per chi avesse poco davanti da mostrare etc….)

Invece di trasformarci dovremmo imparare ad amarci per quello che siamo e tornare ad essere piu’ femminili dentro. Molte donne non perfette risultano essere sexissime a dette dei nostri cari uomini (infatti noi fatichiamo a capirli) e molte loro imperfezioni, compresi nasi importanti, sono diventati elementi identificativi della loro bellezza.

Quando ci alziamo dal letto non siamo come quando usciamo la sera…sfatiamo il mito della perfezione sempre e ovunque. Forse vi sfugge che donne davvero bellissime in realtà al mattino appena aprono gli occhi sono esattamente come tutte noi: vanno in bagno, hanno l’alito pesante, non profumano certo di rosa e i loro visi e capelli sono esattamente cespugli senza forma ed anche un po’ crespi….poi una doccia e qualche ritocco ed è magia!

Impariamo a piacerci così come siamo, insegniamolo ai nostri figli…regalare nuove facce non è la soluzione.. è la sostanza ciò che conta!

avatar
  Subscribe  
Notificami